taìm!

cibo di qua e di là


Lascia un commento

Baby Taìm – pastina con merluzzo e pomodoro fresco

P1150290.JPG

In una padella si scalda un po’ di olio EVO e uno spicco di aglio (se volete). si aggiungono pezzetti di un piccolo filetto di merluzzo senza lische (controllo sempre con le mani). si aggiunge un pomodoro tagliato a cubettini e si cuoce 4-5 minuti. Si aggiunge la pastina cotta in acqua o in brodo. un po’ di prezzemolo e via!

 

Annunci


Lascia un commento

Baby taìm – riso con sogliola al pomodoro

P1150020.JPG

Veloce e buno!

Si scalda un po’ di passata di pomodoro (o pelati) in padella con uno spicchio d’aglio. quando è calda si aggiunge il filetto di sogliola e si cucina per circa 5 minuti. dev’essere ben cotto ma non troppo. Si agginge sopre un po’ di prezzemolo tritato.

Si cucina un po’ di riso a parte da servire con il sugo del pesce. il riso può essere leggermente  frullato oppure dato per intero, dipende dai vostri bambini. può andare benissimo anche il purea di patate o il cous cous.

 

P1150015.JPG


Lascia un commento

baby taìm – Prime polpette di pollo (senza uova)

P1140962.JPG

Queste prime polpette sono in relatà un piatto unico. Hanno pane dentro e anche molte verdure. Non avendo uova, vanno bene quasi subito. Perchè farli a polpette? perchè magari avete figli più grandi che possono pure mangiarli? e anche perchè già verso gli 8 mesi ai bambini piacerà tenere dei pezzi in mano a mangiarle da soli. Se le fate prima dei 7 mesi forse sarà neccessario schiacciarle un po’.

Continua a leggere


Lascia un commento

baby taìm – Zucca al forno con riso

P1140400

Non so perchè quando si pensa allo svezzamento e al cibo per bambini, spesso di esclude il forno. Povero forno… così bravo… la zucca per esempio è nata per essere fatta al forno (200 gradi, finchè sia morbida). Qui con olio EVO, rosmarino, aglio.

L’abbiamo mangiata tutti come contorno. Per la nuova arrivata ho poi cotto un po’ di riso, l’ho frullato poco e ho schiacciato dentro la zucca. un po’ di parmigaino e via!


Lascia un commento

baby taìm – Polenta con crema di zucchine

Le zucchine vanno alla grande a casa nostra, per cui, da subito diventano un alimento dominante. Dopo aver assaggiato un po’ di zucchine frullate da sole, diventano ora condimento per la prima polenta.

P1140363

Per la polenta uso acqua di cottura delle verdure oppure brodo vegetale. 150ml con 2 cucchiai di polenta istantanea. (ma dipende molto dalla polenta e dalla consistenza che piace ai vostri bimbi). quando la polenta è cotta, la metto nel piatto. metto sopra 3 cucchiai di crema di zucchine, un goccio di olio evo e un po’ di parmigiano.

P1140381

A questo punto si può mescolare tutto oppure dare assaggi separati.


2 commenti

Le fasi dello svezzamento

Vi piace l’idea di uno svezzamento Taìm? Ecco le fasi in grandi linea da seguira per un buon svezzamento

FASE 0

5-6 mesi o meglio quando i bambini riescono a tenere in mano pezzi grossi di verdura o frutta

La prima cosa, che non è nemmeno proprio mangiare è dare bastoncini di carote, sedano, finocchio da ciucciare…mentre noi siamo a tavola e mangiamo. I piccoli sentono sapori nuovi, e dà pure sollievo se stanno uscendo i dentini!

FASE 1

Attorno ai 6 mesi e cmq quando si vede  interesse verso il cibo e il bambino si siede dritto (con poco sostegno)

Si comincia assaggiare un po’ di polpe. Ecco una prima lista di frutta e verdura da usare subito: carota, zucchine, zucca, mela, pera e banana. Con questi 6 si fanno i primi assaggi che non sostituiscono i pasti, ma servono come ponte tra il solo latte e i pasti che arriveranno. Pochi cucchiaini vanno benissimo. Anzi, io inizio con il dito e poi piano piano passo al cucchiaino. La frutta, fresca e matura la trito con il robot a immersione. La verdura, cotta al vapore (o con poca acqua) e poi frullata. Si aggiunge allaverdura poco olio di oliva.

Continua a leggere


4 commenti

Svezzamento Taìm

yum! pretzel mit kurbis :-)

pretzel con un po’ di zucca!

Dopo due bambine che oramai mangiano di ogni e con l’ultima arrivata, ho capito qualcosa sul mio modo di passare dal latte al cibo:

  1. Il cibo deve essere buono, dall’inizio.

– NON OFFRO A MIA PICCOLA QUALCOSA CHE NON MANGEREI IO.

– provo dal inizio a separare I sapori per farli scoprire al meglio: piuttosto che la minestra sempre, faccio solo carote o solo zucchine

– provo da subito a stare nello stile alimentare della famiglia. Non capisco perché offrire ai piccoli qualcosa che io non mangio mai e non mangeranno loro tra qualche mese.

Continua a leggere