taìm!

cibo di qua e di là

Jiaozi – ravioli cinesi galoppanti alle verdure

5 commenti

P1010764

Domani parte un amico, e quando un amico parte pensi a tante cose. Ci conosciamo da così tanto tempo! Ah no, non è vero, da pochissimo, 3 anni? Sembra una vita. Certe amicizie partono subito bene. Certe amicizie fanno nascere corsi, articoli e spazi (per tutti!). E dunque la partenza è un po’ sentita e triste. (sì, lo so, tra due mesi torni in visita… ma cmq!)

P1010755

Oh, vorrei anche programmare subito un viaggio per andarlo a trovare. In Cina ci sono stata ma Shanghai mi manca.  Però è un po’ lontana…

P1010745

Per i cinesi questo è l’anno del cavallo, dunque tutto andrà bene: quest’anno non si va da nessuna parte, si galoppa! Capito?!  Ecco allora, il mio regalo (nel senso che è per me più che per te..)  per la partenza, una ricetta tutta cinese e galoppante che a te non servirà, ma che io rifarò pensando a te!!

P1010748

Attorno al capo d’anno cinese i blog di cucina si sono tutti riempiti di ricette per i ravioli cinesi tipici per il capo d’anno – Jiaozi. Io adoro i ravioli cinesi e in sostanza da un ristorante cinese pieno di bontà, a me possono bastare questi.

P1010757

Non li ho mai realizzati a casa, ma con tutte queste ricette attorno, quasi non avevo scelta, è arrivato il mio momento. Ho deciso di fare un ripieno vegetariano che dunque rende la ricetta del tutto vegana. Ci si mette un po’ ma ne vale la pena.

P1010758

Se volete farli dovete avere in casa il trio magico del gusto cinese: Olio di sesamo, Zenzero e soia. Fanno la differenza!

P1010751

Qualche nota prima della ricetta:

– la spiegazione per la pasta e la realizzazione dei dischi, l’ho presa da questo fantastico video delle “dumpling sisters”. guardatelo!  Ad un certo punto come potete vedere, fanno i dischi uno per uno.

Il Signore Tom Lin, spiega in questo altro video (minuto 6:20)  che facendoli così il centro rimane un po’ più spesso e dunque una struttura più stabile. Io dopo un po’ ho steso la pasta e ho ricavato dei cerchi. La prossima volta magari ci riprovo!

– per il ripieno potete ovviamente cambiare e giocare, ma dev’essere abbastanza grasso e appiccicoso. Nei filmati citati prima ci sono ripieni di carne.

– Non è necessaria la forma bella, ma… è bella. Se non siete cinesi e non avete mai fattoi ravioli di questa forma prima, sarà difficile. Anche se andate a guardare mille filmati di mille cinesi e li mettete a slow-motion, sarà cmq difficile. Eccoli qui i miei primi:

P1010761

Ma ecco gli ultimi.

P1010760

La buona notizia è che anche quelli brutti vengono poi bene cotti.

———————————————————————————————————————

Volete la ricetta?

———————————————————————————————————————

Per la pasta:

300 grami di farina bianca 00

220 ml acqua bollente

½ cucchiaino di sale

Per il ripieno:

150 gr funghi (io ho usato i Pleurotus ostreatus (orecchione o fungo ostrica) ma vanno bene anche altri)

10 fogli di cavolo nero senza il gambo centrale

1 carota

1 spicchio di aglio

!/2 cipolla (o ancora meglio cipolotti, io non li avevo)

1 cucchiaio di zenzero grattugiato

2 cucchiai di olio di sesamo

2 cucciai di salsa di soia.

(sale)

Per cuocere:

2 cucchiai olio di sesamo

1 bicchiere di acqua bollente.

preparazione della pasta:

si mette la farina i una ciotola e si aggiunge il sale e l’acqua. Si comincia a lavorare piano con una forchetta, finché si arriva a una pasta appiccicosa. La si porta sul piano da cucina e si lavora per 10 minuti. La pasta deve essere lucida. Abbastanza simile alla pasta fresca. Si lascia riposare per 30 minuti.

Il ripieno:

Tutto nel robot da cucina (non l’avete ancora preso?!) e si trita fino ad ottenere un impasto fine. Si assaggia per aggiungere, se serve, sale e pepe)

 Si creano i ravioli:

Si preparano i dischi (vedi sopra)

Si prende un disco in mano e si appoggia un cucchiaino del ripieno. Si chiude, come potete vedere sempre nel video. E come potete leggere qui sopra.

 Pronti tutti i ravioli?

Bene… qui arriva la bella parta. Mi piacciono quelli al vapore, ma quelli in padella mi piacciono molto di più! Prendete una padella che ha un coperchio, metteteci 2 cucciai di olio di sesamo e poi appoggiate i ravioli uno per uno. Aspettate che sotto diventino marroni (guardate!!) e poi aggiungete 1 bicchiere di acqua bollente, chiudete e abbassate il fuoco. Quando l’acqua evapora del tutto, sono pronti.  Attenti perché quando evapora i ravioli possono bruciarsi molto velocemente.

Da servire con la salsa di soia semplice, o con la salsa di soia mescolata con un po’ di aceto e un po’ di peperoncino.

Buon viaggio amico. Ricordati, non si va si galoppa!

P1010767

Annunci

5 thoughts on “Jiaozi – ravioli cinesi galoppanti alle verdure

  1. Il modo migliore per salutarlo, entrare nel suo nuovo mondo a piccoli passi..e passando per la cucina. Per quanto riguarda i ravioli sono buonissimi, e veramente meno complicati da fare di quanto si potrebbe pensare.

  2. Liat non so se sono più belli i ravioli, il pensiero, tu o il tuo bel racconto di questa ricetta… in tanta bellezza ci si perde o come nelle praterie… ci si galoppa!
    Per la chiusura dei Gyoza c’è un bellissimo attrezzino, anche molto economico, che ti porterò a vedere la prima volta che ci troviamo a Coltivando.
    Buona cavalcata al nostro Davide ed anche a noi che restiamo.
    Rossella

  3. grazie rossella delle belle parole! vedrò molto volentieri l’attrezzo!! alla prossima!

  4. Pingback: Pancake classici e veloci | taìm!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...